Marketing in viaggio. Destinazione Istanbul

Destinazione Istanbul: creatività senza frontiere

“Oggi più che mai è necessario andare in giro per il mondo – incita Milena Mineo, alla guida di MIL, società specializzata nell’incentive che al GrandPrix Advertising Strategies tiene a battesimo un proprio Premio Speciale -. Per questo l’evento motivazionale si inserisce in modo sempre più fondamentale nel mix di comunicazione”. E per questo le agenzie in top list voleranno nientemeno che a Istanbul, meta non certo scelta a caso. “È una città prodigio che dimostra quanto sia possibile la trasformazione.
Vogliamo che i vincitori del nostro Premio vedano la città di oggi con i propri occhi e incontrino professionisti locali, dall’economista al grande costruttore. E poi un giro in mongolfiera in Cappadocia, e il soggiorno al Cave Hotel per 18 GrandPrix 2012 dimostrare dove può arrivare l’eccellenza”.

Volare via, incontrare, esplorare. In estrema sintesi: guardarsi intorno, conoscere. Così anche il business trova la chiave di un’evoluzione.
MIL - destinazione istanbul

ESPLORATORI DI NUOVI MERCATI

Basta stare davanti al computer a lamentarsi, pronta la valigia e via, a toccare con mano il cambiamento; i nuovi mercati prima di essere affrontati devono essere ammirati. “Il ruolo degli eventi motivazionali è sempre più importante nella pianificazione media, oltre che da un punto di vista formativo – continua Mineo -. Mai come in questo momento storico l’evento geolocalizzato consente l’immersione nella nuova geografia economica”.

marketing in prima persona

Senza dimenticare la creatività: “Bisogna riuscire a rendere proattivi i partecipanti, costringerli a lasciare l’ufficio e la routine per confrontarsi, calarsi nelle piazze del boom economico e culturale, da Shanghai a San Paolo, o la Silicon Valley, offrire l’immersione nel nuovo lusso senza rinunciare  ad aspetti fondamentali quali  il ludico e l’emozionale”.

“L’evento motivazionale deve mettere in contatto gli ospiti con i protagonisti di casi imprenditoriali di eccellenza – continua Mineo -, svelare il dietro le quinte”. Senza dimenticare che “l’innovazione deve poter convivere con il rigore, non si può non tenere conto dei numeri. E dell’era 2.0; oggi tutti parlano con tutti e il ruolo dei social media è imprescindibile”. Insomma, un vero e proprio “evento di formazione individuale”, conclude Mineo. Obiettivo: network internazionale. Per il proprio business.

Open chat
Ciao,
Possiamo aiutarti?
Powered by