SEMPRE MENO AGENZIE E SEMPRE PIù HUB

M.I.L amplia il proprio network e guarda al futuro
MIL sempre meno agenzia e sempre più hub img1

Reduce da un anno di successi, e da un evento, la Convention e il Forum Libera Impresa Azimut, che è già case history, l’agenzia di comunicazione e incentive M.I.L amplia il proprio network e guarda al futuro. Con obiettivi ancora più ambiziosi.

In un anno con il segno meno nell’industria degli eventi e dei convegni – i dati del 2013 confermano un preoccupante calo del 9% rispetto al 2012 – l’agenzia M.I.L (Marketing, Incentive, Leisure) dell’imprenditrice milanese Milena Mineo, è l’ec-cezione che smentisce la regola.

Forte di un fatturato raddoppiato, e di due nuove sedi, una a San Paolo e l’altra a Milano, in corso Garibaldi, nel centro storico di Brera, che si aggiunge all’ufficio storico di corso Magenta, M.I.L. amplia la propria struttura e il proprio staff, con un carnet di progetti ad ampio raggio, sempre più trasversali, destinati a segnare un nuovo corso nell’organizzazione e gestione degli eventi.

ECCELLENZA CHIAMA ECCELLENZA

Chi conosce il mestiere degli eventi ha, oggi, l’opportunità di creare straordinarie sinergie tra professionisti diversi.
Mil-sempre meno agenzia e sempre più hub, blog

«Questi passi», spiega la titolare dell’agenzia Milena Mineo, «nascono dalla passione per la trasversalità e per la multidisciplinarità del nostro lavoro ma anche dalla fiducia incrollabile nel valore di un fare (bene) condiviso, in un momento di grande rinascimento italiano.
Tutti noi, imprenditori piccoli e grandi, che ancora crediamo nell’Italia, abbiamo il dovere di ricordare – non solo a parole, ma anche in quello che facciamo – che il nostro paese è un punto di riferimento mondiale per arte, letteratura, teatro, pittura, antiquariato, oltre che per enogastronomia e moda».

Un suggerimento che, per prima, l’imprenditrice milanese ha messo in pratica, trasformando la sua agenzia in un network virtuoso di partnership intersettoriali in cui “eccellenza” richiama “eccellenza”: «Chi conosce il mestiere degli eventi ha, oggi, l’opportunità di creare straordinarie sinergie tra professionisti diversi. Noi lo stiamo facendo, con l’obiettivo di realizzare contenuti ed eventi ad alto valore aggiunto e sempre più internazionali. In altre parole, il futuro sarà sempre meno “agenzia” e sempre più “hub”, con professionisti da tutto il mondo».

E non può esserci momento storico migliore di questo per attuare la vision “worldwide” di M.I.L. Con Expo 2015, l’Italia e la città di Milano, in particolare, saranno infatti al centro della scena turistica internazionale. «Una grande vetrina», dice Mineo, «in cui non possiamo permetterci errori».

Si stimano circa 7 milioni di visitatori in arrivo dall’estero, che avranno la possibilità di visitare e apprezzare il Belpaese anche nei suoi aspetti meno noti. Uno stimolo incredibile, dunque, per tutti gli operatori del settore.

Anche M.I.L ha già in cantiere alcune iniziative speciali. «Eventi grandiosi nella Roma delle antiche ville e dei palazzi privati», anticipa Mineo, «ed eventi a Tivoli, dove si trovano i capolavori a Villa Adriana e a Villa d’Este. Ma anche serate nella Firenze del Trecento, dei teatri e delle winery più antiche del mondo».
E non mancano neppure le idee per out-standing viaggi motivazionali all’estero. «La meta “hot” di quest’anno,» rivela l’imprenditrice, «è il Giappone che, dopo anni di autarchia si sta finalmente aprendo al mondo e a nuove opportunità».

COMPILA IL FORM E VERRAI CONTATTATO DAL NOSTRO STAFF

Open chat
Ciao,
Possiamo aiutarti?
Powered by